mercoledì 17 febbraio 2010

BI-GAZZI


bigazzi, chiunque egli sia, è fuori dalla prova del cuoco.
ok, non ho idea di chi sia bigazzi.
e non ho idea di cosa sia la prova del cuoco.
ma pare che sto tizio, che dalle foto pare mio nonno, sia stato allontanato dalla rai per aver parlato di ricette a base di gatto.

ora:

abbiamo la recessione su per il culo.
il malessere è diffuso.
le carceri sono al collasso.
ogni giorno si scoprono casi di malasanità.
il medio oriente è una polveriera.
i terroristi ci cagano in testa.
gli stupratori non fanno neanche più notizia.
e, come se non bastasse, circola nel mondo un discreto numero di teste di cazzo.

e c'è gente, cristosanto...
c'è gente che si preoccupa del fatto che un tizio di nome "bigazzi" ha parlato di ricette a base di gatto.
ma la cosa triste non è che un giornalista amico di studio aperto abbia dato una notizia che comunque non era neanche da divulgare, da quanto non significa un cazzo di niente.
la cosa terribile è che tutto ciò è accaduto veramente. personalità di spicco di sono mosse per questa cagata, stracagata, strafottuta inutile stronzata di merda.
era la loro priorità del giorno.

ma dico:
ma chi stracazzo se ne fotte di sto tizio?
ma chi stracazzo se ne fotte dei gatti?
sarà mica che un gatto è meglio di un coniglio?
o un coniglio sia meglio di un bigazzi?

questi tizi, questi sedicenti amici del cazzo degli animali, per quel che mi riguarda devono sparire dalla faccia della terra.
come il dodo.
per dichiarata incapacità a vivere nel mondo reale.
o come qualche altro animale del cazzo che era evidentemente di troppo su questa terra.

questa gente non so cosa faccia di lavoro.
niente, credo.
perchè se uno ha un lavoro un minimo serio, la sera ha due coglioni talmente grandi che non vuole neanche sentirle certe stronzate.
quindi, avendo dimostrato la loro inutilità, vi prego: se conoscete qualcuno che pensa che il problema principale dell'italia sia proteggere i gatti dalle presunte ricette di bigazzi, dovete emarginarlo.
dovete fare in modo che sti tizi vivano solo con i proprio simili, ai margini della società, dove è giusto che stiano.
nelle savane. con i gatti.
per il bene dell'italia. per il bene della ragione. per tornare ad essere un popolo normale.


17 commenti:

  1. "e, come se non bastasse, circola nel mondo un discreto numero di teste di cazzo"
    Quanto mi sei mancato :-*

    Bigazzi è un vecchietto arzillo da anni parcheggiato alla prova del cuoco. Hanno tolto la Clerici quando trai due scemavano le differenze.

    Premesso che sono vegetariano, sono d'accordo con Bigazzi: perché conigli sì e gatti no? Retaggi culturali. Pealtro in tempo di guerra mangiarono anche i bambini, magari spacciandoli per altra carne.
    Italietta ipocrita e bigotta, ohh yeah!

    Neanche a farlo a posta sto leggendo "Buono da mangiare", saggio interessante che ho trovato in uno scaffale dell'usato, dove si spiega appunto motivazioni geografiche e storiche per cui un popolo mangia un animale invece che un altro. La cosa particolare è che intanto persisto a masticare chewing gum col singhiozzo. Accipicchia, non apprezzo la vita.

    Sì, Sgrady. Da poco tempo ho smesso di mangiar carne. Non disprezzarmi. Il salame piccante devo considerarlo carne? Accipicchia, non apprezzo la vita.

    RispondiElimina
  2. Secondo me 'sto Bigazzi è uno che l'hanno fregato col vecchio giochetto del coniglio al ristorante e da quel giorno gli s'è aperto un mondo.

    RispondiElimina
  3. applausi a scena aperta!!!!

    magotom

    RispondiElimina
  4. quando se fanno i post uguali se fa flic e floc e se esprime un desiderio.

    RispondiElimina
  5. A me importa dei gatii!
    Sono animalista convinta, perciò ben felice di sapere che i diritti degli animali vengano, almeno per una volta, tutelati!
    Parli di grandi problemi, almeno partendo dai piccoli il paese si migliora! Ovvio che potrebbe andare meglio, ma non vedo perchè fare questo post contro una cosa positiva e sottolineare il negativo!

    RispondiElimina
  6. ali per volare...sei animalista convinta? Buon per te. Spero solo che tu non sia di quella categoria che parla e straparla dei diritti dei nostri "amici animali " mentre si strafoga una sanguinolenta fiorentina o addenta l'ultimo panino di mcdonald. Ipocrisia allo stato puro!

    RispondiElimina
  7. la fiorentina non è ipocrisia allo stato puro. la fiorentina è goduria allo stato puro.

    RispondiElimina
  8. @ali per volare

    "Sono animalista convinta, perciò ben felice di sapere che i diritti degli animali vengano, almeno per una volta, tutelati!"

    What? La legge di riferimento è vecchia di 19 anni.

    Se sei animalista perché discrimini fra gatti e conigli?

    RispondiElimina
  9. @ ali.per.volare.87

    tesoro...
    quelli che commentano qui, qualche secolo fa, sarebbero stati imbarcati a forza sulla nave del corsaro nero.
    sono i discendenti delle tigri di mompracem.
    tu invece sei probabilmente nata nell'87 e sei ancora vergine.
    lascia fare...

    RispondiElimina
  10. Ma che ne sai tu se è vergine? Forse ha scopato col gatto.

    RispondiElimina
  11. il tuo fa cacare ma è molto più denso e pregno.

    RispondiElimina
  12. mi sto sbellicando :))

    grazie sgrad

    Ty

    RispondiElimina
  13. ah..

    gatti nella savana..ma che cazzo di gatti hai?

    uahaha

    Ty

    RispondiElimina
  14. Parole sante, Sgradevole, parole sante.
    Io non avrei saputo dirlo meglio e, sia ben chiaro, io col mio gatto ci parlo spesso.

    RispondiElimina
  15. io,davvero,amo quest uomo.(sgradevole,non bigazzi.)---ninfomane-----

    RispondiElimina
  16. cazzo c'entra il lavoro di ognuno con la polemica animalista?
    ....perchè a sto punto girarti la frittata sarebbe fin troppo facile visto che anche tu hai trovato il tempo di commentare la questione "bigazzi".
    Il problema non è tanto questo, quanto il saper capire se uno parla per provocare o invece racconta un fatto storico.
    Si sa che durante la guerra la gente si mangiava pure i sorci. Non dovrebbe far scandalo raccontarlo.

    Che l'italia ha problemi si sa. E si sa pure che non si fa niente per cambiarla. Vero?

    RispondiElimina