venerdì 4 dicembre 2009

WISH YOU WERE HERE

 
 
 

 
 
 

8 commenti:

  1. Il bello è che mi fanno ridere le bandiere.

    Sciuscia

    RispondiElimina
  2. utente anonimo4 dicembre 2009 14:18

    è una sofisticata e graffiante critica verso la società americana incentrata su una cultura mass-mediologica in cui i valori reali vengono sostituiti da
    surrogati digitali stereotipati, oppure un pretesto vigliacco per mostrare una bella figa?

    A.

    RispondiElimina
  3. lo ricordavo meno peloso, king kong.

    RispondiElimina
  4. dal vivo non è sto granchè, io preferisco le piramidi. più suggestive.

    (faina)

    RispondiElimina
  5. Mi ha ricordato la cartolina che Homer manda a Marge "Wish you were her". lol

    RispondiElimina
  6. @ sciuscia

    infatti il soggetto principale sono le bandiere. il resto è solo di contorno.

    @ A.

    grazie dello splendido commento. non avrei saputo spiegarmi meglio.

    @ essered

    non è king kong. è QDG.

    @ faina

    ormai ha una certa età. col tempo il silicone si è ossidato.

    @ ludus88

    in realtà è una sofisticata citazione del volume "from heaven to hell" di david lachapelle.
    una citazione così elitaria e criptica che non l'avrebbe capita neppure lui.

    RispondiElimina