mercoledì 22 aprile 2009

EARTH DAY


secondo i miei calcoli l'unico futuro ecosostenibile possibile consiste nella morte repentina di tutti gli esseri umani.
in appena 4 o 5 secoli la natura, o quel che ne resta ad oggi, dovrebbe riprendere il controllo completo del pianeta e spazzare via la maggior parte delle stronzate di cui andiamo così orgogliosi. (*)

(*) ovviamente la direzione auspica fortemente questo risultato.

4 commenti:

  1. utente anonimo22 aprile 2009 20:49

    sai che esiste un gruppo di Estinzione Volontaria?
    il manifesto di questo gruppo è all'incirca così:
    la gente non procrea, ergo niente pargoli, ergo estinzione della razza umana dal pianeta terra.

    -nonmiapplico-

    RispondiElimina
  2. si anke ame verso i 21-22 anni piacevano ste cose caustike,autosdistruttive e ciniche,dell serie Nietzsche è un dio..ma la reltà è ke siamo qui,siamo vivi,e nn ci dispiace.quindi,nn resta ke provar a rimediare ai nostri errori.

    RispondiElimina
  3. Il mio unico cruccio è che verrebbe spazzato via il post sul ponte senza averne fatto dono all'umanità come ultimo baluardo di granitica saggezza senile ed ilarità pungente.

    RispondiElimina
  4. utente anonimo30 aprile 2009 21:52

    Le cose stanno esattamente così come le hai spiegate. Di sicuro non salveranno il pianeta le lampade a basso consumo o le auto elettriche. Ma non preoccuparti, per la nostra specie le ore sono contate. Almeno mi auguro.
    p.s.
    e non mi riferisco certo all'ultimo virus di cui tanto si parla

    RispondiElimina