mercoledì 4 marzo 2009

VACANZE ROMANE


premesso che il blog è sempre chiuso, e non rompetemi i coglioni in merito, vorrei trasmettere ai posteri alcune osservazioni tratte da un breve ma intenso soggiorno presso la città eterna, in modo che possano usufruire aggratis di tanta scienza infusa.

*
ho girato senza sosta tutta la città per tre giorni.
strade, monumenti e metropolitana.
avrò visto cinque milioni di persone, e solo tre cinesi.
devo davvero cominciare a pensare che sono tutti uguali.
*
dopo aver frequentato la metropolitana all’ora di punta mi sento in dovere di eliminare per coerenza, dall’elenco delle cose da non fare, anche il sesso non protetto con sconosciuti.
*
nota: provarci con una turista tedesca, mentre sei in coda ed aspetti invano di entrare a s. pietro, non ha prezzo.
*
come prenotare a villa borghese.

telefonando per avere la prenotazione, una voce risponde in automatico: “premere 1 per la lingua italiana, premere 2 per l’inglese.”
ottimo inizio, non c’è che dire.

sgradevole: buongiorno, vorrei prenotare un ingresso per il museo di villa borghese. (ndr: si sono andato in vacanza da solo, e a voi che ve ne importa?)
signora del call center: bene, si ricordi il seguente codice.
sgradevole: è numerico? così me lo annoto sul cellulare.
signora del call center: no, no! è alfanumerico.
sgradevole: va bene, non si preoccupi, lo annoto lo stesso.
signora del call center: stia attento! apra “nuovo messaggio” sul cellulare e poi scriva: 423542rf8 e poi lo salvi in bozze. e si ricordi di non uscire dal menu prima di salvare.
sgradevole: …
signora del call center: fatto?
sgradevole: si, spero di averlo scritto giusto.
signora del call center: vabbè tanto non serve a niente, basta che quando viene ci dica il cognome.
*
niente storia alla galleria di arte moderna.

arrivo presso la galleria nazionale di arte moderna a roma.
sono in piedi di fronte al capolavoro del canova, l’ercole e lica, in preda ad una crisi di stendhal, quando mi giro e vedo che di fianco a me sta seduta una ragazza che tiene le gambe alzate sopra le sedie adiacenti ed è tutta intenta a disegnare a matita.
ha capelli rossi, stivali in pelle nera, autoreggenti sopra il ginocchio, ed una microgonna di cui non è dato sapere dove inizi.
se ne sta lì fissando la statua e disegnandola a matita su un foglio.
la camicetta aperta invita l’occhio ad entrare ed indagare meglio la situazione.
in quel preciso istante ho la certezza che stendhal era un perfetto coglione e non capiva un cazzo di cosa è bello e cosa no.
comincio a girarle intorno con la speranza che distolga lo sguardo dal foglio.
sto già pensando a cosa dirle.
ce l’ho più duro del marmo di carrara e, in proporzione ad ercole, anche più possente.
ma niente da fare. si alza e scompare in un millesimo di secondo senza degnarmi di uno sguardo.
museo del cazzo.
*
l’ho capito solo troppo tardi che non conviene prendere, come riferimento per le vie di roma, i venditori di castagne. ha ragione amico C.: ci sono più venditori di castagne a roma che mc donalds.
il che è tutto dire.
*
i romani riescono ad essere divertenti anche quando cercando di ammazzarti.

una guardia della metro viene bloccata da un collega mentre cerca di raggiungere e picchiare un uomo al di là dei tornelli.

guardia metro: vaffancuulo! se te pijio!
uomo: stronzo! bastardo! prova a mettermi le mani addosso se hai coraggio!
guardia metro: se te metto io e mani addosso, manco a scientifica te riconosce più.
*
musei vaticani.

guardasala 1: mazza. francé. che sstanza rumorosa checciài!
guardasala 2: è perché c’ho la stanza mejo der mondo, de best in de uord. (ndr: stanza della scuola di atene di raffaello).
guardasala 1: mazza, francé. quanto cciài raggione.
guardasala 2: ammàzza pure er culo de sta bionda però è de best in the uord.
guardasala 1: eh, c’hai raggione a francé.

4 commenti:

  1. mavvattelo a pijà 'nter culo!

    faina

    RispondiElimina
  2. utente anonimo4 marzo 2009 21:18

    Io stra sottoscrivo Faina
    Gleich

    RispondiElimina
  3. se vai in vacanza spesso puoi quasi permetterti di mantenere il blog aperto

    RispondiElimina
  4. ahahaha
    bello il commento di faina.

    Se lo tieni chiuso così, è più che accettabile.

    RispondiElimina