venerdì 9 gennaio 2009

MEMENTO HOMO


mamma mia, quanto mi state sui coglioni.

21 commenti:

  1. utente anonimo9 gennaio 2009 23:55

    Non preoccuparti...è totalmente ricambiato :D

    RispondiElimina
  2. è così che saluto i miei genitori ogni mattina.

    faina

    RispondiElimina
  3. Io, invece, è il saluto che rivolgo ai miei due peni. Immensi, tra l'altro.

    RispondiElimina
  4. stare sui coglioni, alle volte, può essere spassoso e divertente.

    RispondiElimina
  5. E' un tuo parente?

    http://sgradevole.splinder.com/

    faina

    RispondiElimina
  6. In genere preferisco stare sul cazzo.

    Ma son gusti.

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono le donne sboccacciate che frequentano questo posto, allegoria virtuale di una losca, umida e fumosa taberna d'altri tempi.

    RispondiElimina
  8. Ho la vaga sensazione che il commento 8 si riferisca anche a me.

    Devo smetterla di essere tanto autoreferenziale.

    RispondiElimina
  9. Campanellino che dice "cazzo" alludendo velatamente ad un atto sessuale è stato il mio sogno erotico fino a ieri sera. Grazie.

    RispondiElimina
  10. ragazzi, vergognatevi!
    è un posto rispettabile questo.
    un po' di moderazione.


    ahahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
  11. Chiedo venia, sgradevole.

    Artemisio, lieta di aver appagato un tuo sogno erotico.

    (E io che trovavo strano chi mi confessò che il suo sogno erotico fosse quello di avere un rapporto sessuale con una donna su una sedia a rotelle...)

    RispondiElimina
  12. Oh beh, la donna sulla sedia a rotelle fa un po' 'scoparti la tua macchina', che, checché ne dica Freud, costituisce un atavico impulso sessuale sottoposto a censura da parte dell'italico et masculo lobo frontale, per essere sostituito con immagini di tette burrose e Moane Pozzi. A volte fatine dedite al turpiloquio da bisca. O bambini in shorts, ma solo se molto credenti.

    RispondiElimina
  13. Artemisio, io non capisco una sola parola di ciò che scrivi.

    Ciò fa di te l'uomo della mia vita.

    Rassegnati.

    RispondiElimina
  14. Non saprei. Ti piace così tanto chi non sa scrivere?

    RispondiElimina
  15. No.

    Chi riesce a farmi sentire stupida.

    Cosa che capita alquanto di rado.

    L'ultima volta che è successo, c'era ancora la guerra.

    RispondiElimina
  16. Visti i tempi che corrono, non ti succede poi tanto di rado.

    RispondiElimina
  17. @ campanellino

    beh, considerando che c'è guerra tutti i giorni....

    RispondiElimina
  18. Parlavo della Grande Guerra.
    Quella del 15-18.

    RispondiElimina
  19. Ed allora non hai di che lamentarti se uno ti chiama signora, per quanto tu possa portarteli bene, gli anni.

    Facciamo in modo che questo thread non abbia mai fine.

    RispondiElimina
  20. Lo dicevo ogni domenica mattina a tutti quelli che incontravo in chiesa...poi ho smesso di andarci

    iena ridens

    RispondiElimina