martedì 16 dicembre 2008

JACK SHEPHERD



una volta sono andato ad un seminario sulla leadership.
per farla breve il tizio sosteneva che il leader si manifesta in maniera automatica quando la situazione si fa difficile per la maggior parte dei mortali.
tipo su lost.
lo smidollato jack, che nella vita normale è un inutile dottorino dell'azienda sanitaria locale, appena approdato sull'isola diventa leader indiscusso di un folto gruppo di disperati.
il tizio del seminario ha poi dimostrato, dati alla mano, che i leaders tendono a manifestarsi durante:

- guerre
- calamità naturali
- gravi problematiche sociali che coinvolgono un numero elevato di individui
- recessioni
- ed altre disgrazie varie, da toccarsi le palle solo a sentirle

è stato allora che nella mia mente si è insinuato il dubbio.

ho chiesto al tizio: "mi scusi, se è vero quello che dice, mi sento di affermare con certezza che la leadership  è una cosa di cui avere paura e che il leader è una persona da evitare con cura, in quanto la sua sola presenza è foriera di sfiga e disastri vari."

tizio: "non l'avevo mai vista sotto questo aspetto, in effetti"

credo che da quel giorno il tizio in questione sia partito anche lui per l'isola di lost.

4 commenti:

  1. In quanto donna non ho niente da dire, ma mi piaceva l'idea di scrivere sul tuo blog in quanto vietato alle donne...

    RispondiElimina
  2. ...sosteneva che il leader si manifesta in maniera automatica quando la situazione si fa difficile per la maggior parte dei mortali.

    è a quel punto che hai sprangato la porta, buttato la chiave, e chiesto: "sono l'unico con un caricabatterie o sbaglio?", immagino.

    RispondiElimina
  3. hai ragione (ovviamente)...non ho del tutto ragione...e se invece appartenessi alla sottocategoria cozza? non è da considerarsi nemmeno donna quindi sarei libera di scrivere??

    RispondiElimina
  4. Sgrad, ti avviso... io tendo ad essere leader... scappa finché sei in tempo!

    RispondiElimina