mercoledì 3 dicembre 2008

ITALIANI POPOLO DI VIAGGIATORI A UFO

italiani rientrati: "peccato sia durato poco"

volti rilassati, sorridenti: "siamo stati indirizzati verso un hotel a cinque stelle nel pieno centro di bangkok.  ci siamo rilassati con saune e massaggi: un vero paradiso. peccato sia finita così in fretta".

mi sembrano come quegli stronzi che vanno a fare le vacanze nel sesto mondo tipo "donna avventura"  e poi restano intrappolati dentro ad una grotta, o in mano ai ribelli, o rinchiusi in galera, o ancora in bermuda sul cucuzzolo di una montagna e via discorrendo.

esigo che il parlamento prenda atto che gli italiani che vanno all'estero in vacanza sono una massa critica di coglioni.
e come tali devono essere trattati.
che a spendere i soldi dei contribuenti (cioè i miei, alla fine della fiera) per permettere loro di tornare a casa e ripartire come nulla fosse, mi sono rotto il cazzo.
che non è possibile che questi stronzi si sentano come se fossero all'isola dei famosi con i soldi degli altri.
il nuovo decreto legge che esigo venga varato dal governo dovrà essere:

D.P.R. 354/08 : "chi va all'estero in posti del cazzo, e si mette nei guai, son cazzi suoi. che resti lì."


4 commenti:

  1. utente anonimo5 dicembre 2008 10:41

    Se ne fossi capace ti adorerei anche io, mi accontento di constatare che non ero l'unica a pensare a questa cosa.
    Per questo non ti sarò mai grata abbastanza :D

    RispondiElimina
  2. non sono una donna figa, ma finché non mi esili, mi permetto di scrivere... concordo, concordo in pieno. Che rimangano a fanculo dove sono, italioti finti avventurosi. con la speranza, abbastanza vana, che le mie tasse servano a qualcosa di utile, prima o poi...

    RispondiElimina